Legge sul lavoro cinese: una rapida guida nel 2024
LOG IN

Legge sul lavoro cinese: una rapida guida nel 2024

Legge sul lavoro cinese: una rapida guida nel 2024

Febbraio 15, 2024

SHARE

Facebook
Linkedin
Twitter
Picture of INS Global

Author

Date

Picture of INS Global

Author

Date

Share On :

window.onload = function() { var current_URL = window.location.href; document.getElementById("fb-social-share").onclick = function() { window.open(`https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u+${current_URL}`); }; document.getElementById("tw-social-share").onclick = function() { window.open(`http://www.twitter.com/share?url=+${current_URL}`); }; document.getElementById("in-social-share").onclick = function() { window.open(`https://linkedin.com/shareArticle?url=+${current_URL}`); }; };

Key Takeaways

  1. Le leggi sul lavoro cinesi sono complesse e spesso implicano variazioni a livello provinciale o cittadino
  2. Le normative sugli straordinari secondo la legge cinese sul lavoro prevedono che il lavoro superiore a 8 ore per giornata lavorativa normale sia pagato a 1,5 volte il salario orario concordato
  3. La Cina utilizza un sistema di “giorni scambiati” in cui i dipendenti lavoreranno nei fine settimana intorno a una festa nazionale di 3 giorni al fine di estendere la vacanza a una settimana intera
Summary

La Cina rappresenta una pietra angolare del commercio globale con un significato economico senza pari. Famosa per la sua economia dinamica e il posizionamento strategico , la Cina offre continue opportunità per le imprese internazionali fino al 2024. Tuttavia, l’espansione in questo mercato può essere difficile a causa della natura complessa del diritto del lavoro cinese e dei requisiti che le aziende devono soddisfare.

Essendo la nazione più popolosa del mondo, il potenziale di mercato della Cina è immenso e funge da hub cruciale per il commercio globale. La forza lavoro diversificata e qualificata della Cina gioca un ruolo essenziale, ma sapere come impiegare i lavoratori in modo sicuro ed efficace in Cina rimane un punto chiave di comprensione per le aziende straniere.

 

Normativa sul diritto del lavoro cinese

 

Le norme cinesi sul diritto del lavoro svolgono un ruolo cruciale nel garantire un trattamento giusto ed equo dei dipendenti. Le principali leggi e normative sul lavoro in Cina che tutti i datori di lavoro devono conoscere includono:

 

Legge sui contratti di lavoro (2007) – Regola la conclusione, la modifica e la risoluzione dei contratti di lavoro, garantendo i diritti dei lavoratori e gli obblighi del datore di lavoro

Regolamenti sul salario minimo (2004) – Stabiliscono standard salariali minimi, che variano da regione a regione, per proteggere i lavoratori dallo sfruttamento.

Regolamento sull’orario di lavoro (1994) – Definisce l’orario di lavoro standard, le regole sugli straordinari e i giorni di riposo per prevenire il superlavoro dei dipendenti.

Legge sulla previdenza sociale (2010) – Impone ai datori di lavoro di contribuire ai fondi di previdenza sociale che coprono pensioni, assistenza medica, disoccupazione, infortuni sul lavoro e maternità.

Legge sulla promozione dell’occupazione (2007) – Promuove le pari opportunità di lavoro, vietando la discriminazione basata sul genere, sull’etnia o sulle credenze religiose.

Legge sulla prevenzione delle malattie professionali (2001) – Garantisce un ambiente di lavoro sicuro e la tutela della salute dei dipendenti.

Legge sui sindacati (1992 ) – Regola la creazione e il funzionamento dei sindacati per salvaguardare i diritti dei lavoratori.

 

Il rispetto di queste leggi è fondamentale affinché i datori di lavoro in Cina mantengano un ambiente di lavoro conforme, evitando complicazioni legali e salvaguardando i diritti della propria forza lavoro.

 

Contratti di lavoro in Cina

 

In Cina, le leggi sul lavoro includono un riferimento esplicito alle forme che possono assumere i contratti di lavoro. Le tipologie contrattuali più comuni in Cina sono:

 

  • Contratti a tempo indeterminato, senza scadenza fissa e che garantiscono la sicurezza del lavoro
  • contratti a tempo determinato, che specificano una durata e sono spesso rinnovabili

 

Periodi di prova

 

La durata massima del periodo di prova in Cina varia in base alla durata del contratto. Per i contratti di durata inferiore a 3 mesi non è previsto alcun periodo di prova. Per contratti da 3 mesi a 1 anno il massimo è 1 mese, mentre per contratti da 1 a 3 anni è 2 mesi. I contratti di durata superiore a 3 anni possono avere un periodo di prova massimo di 6 mesi.

 

Orario di lavoro e straordinari in Cina

 

Le norme sugli straordinari previste dal diritto del lavoro cinese stabiliscono che il lavoro eccedente le 8 ore per giornata lavorativa normale viene pagato 1,5 volte la retribuzione oraria concordata .

Allo stesso modo, il lavoro nel fine settimana, o il lavoro svolto in un tipico giorno di riposo, è compensato 2 volte la retribuzione oraria , mentre il lavoro nei giorni festivi dovrebbe essere compensato 3 volte la tariffa standard .

I limiti legali limitano gli straordinari a 3 ore per giornata lavorativa regolare e 36 ore al mese . Nonostante la complessità percepita della retribuzione degli straordinari, alcune aziende potrebbero essere in grado di modificare i termini con l’approvazione del consiglio del lavoro locale.

I datori di lavoro possono negoziare clausole specifiche sugli straordinari nei contratti che lavorano al di fuori dei limiti stabiliti dalle leggi sul lavoro cinesi. In questo modo, le aziende possono adottare sistemi come l’orario di lavoro completo o l’orario di lavoro flessibile per rendere il lavoro più semplice ed economico.

 

 

Tipi di congedo in Cina

 

Il diritto del lavoro cinese prevede giorni di riposo, ferie legali e ferie annuali. I diritti dei dipendenti in Cina appaiono meno favorevoli rispetto alle medie globali, avvicinandosi al minimo fissato dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro.

I dipendenti devono ricevere un giorno di riposo completo a settimana, in genere sabato o domenica.

I giorni festivi legali includono il Capodanno, il Capodanno cinese e altri . In generale, ci sono almeno 11 giorni di giorni festivi all’anno. Tuttavia, la Cina utilizza un sistema di “giorni scambiati” in cui i dipendenti lavoreranno nei fine settimana intorno a una festa nazionale di 3 giorni per estendere la vacanza a un’intera settimana .

È obbligatorio il pagamento delle ferie, equivalente alla retribuzione giornaliera media. Le ferie annuali minime, in base all’esperienza, vanno da 0 a 15 giorni . Il congedo non utilizzato garantisce un risarcimento del 200%, che aumenta al 300% se il congedo non viene concesso.

Alcune aziende potrebbero superare i minimi legali di congedo previsti dal diritto del lavoro cinese per attrarre personale di qualità nei mercati competitivi, sebbene ciò non sia diffuso.

 

Congedo per malattia

 

Il diritto del lavoro cinese prevede il pagamento del congedo per malattia a tutti i dipendenti, con tariffe che variano in base all’anzianità e alle normative regionali. I dipendenti ricevono il 60-100% della retribuzione giornaliera durante il congedo per malattia , determinata dal periodo di lavoro continuo e dalle normative comunali o provinciali.

Per meno di 6 mesi di assenza per malattia le percentuali vanno dal 60% al 100%, aumentando con la maggiore anzianità di servizio. Per le assenze per malattia superiori a 6 mesi le percentuali sono ridotte, partendo dal 40% per meno di 1 anno di servizio continuativo e aumentando con le durate più lunghe.

 

Congedo matrimoniale

 

I governi locali potrebbero non imporre il congedo matrimoniale per le società straniere, ma molti scelgono di fornirlo. In genere, le aziende offrono fino a 10 giorni di congedo matrimoniale .

 

Congedo di maternità

 

Il congedo di maternità in Cina è soggetto alle norme nazionali, con un minimo nazionale di 98 giorni . Tuttavia, le città hanno autonomia amministrativa, il che comporta variazioni, con una media compresa tra 128 e 190 giorni .

Le nascite multiple garantiscono 15 giorni in più per bambino.

 

Controlli prenatali

 

Le madri ricevono un congedo retribuito per i controlli prenatali a partire dalla 12a settimana di gravidanza.

 

Aborto e aborto spontaneo

 

Per un aborto prima dei 4 mesi, i dipendenti ricevono almeno 15 giorni di ferie retribuite. Dopo 4 mesi o un aborto spontaneo il diritto si estende ad almeno 42 giorni.

 

Periodi di preavviso del contratto

 

I datori di lavoro devono dare un preavviso prima del licenziamento, con periodi che vanno da 3 giorni a 3 mesi in base alla durata del servizio .

Per i contratti a tempo determinato la risoluzione anticipata prevede un indennizzo. Contratti specifici riguardano il lavoro part-time, stagionale e temporaneo, ciascuno con termini distinti.

 

 

 

Risoluzione in Cina – Regole chiave per diversi tipi di risoluzione

 

Le leggi cinesi sul lavoro e i tribunali che le governano sono severe nei confronti delle aziende (in particolare straniere) che non tutelano i diritti dei dipendenti. Ciò non è più evidente delle norme relative alla risoluzione dei contratti in Cina.

Nella maggior parte dei casi di risoluzione del contratto in Cina, questa deve essere accompagnata da un preavviso di 30 giorni . Tuttavia, il pagamento sostitutivo è spesso un’opzione praticabile.

 

Licenziamento durante un periodo di prova

 

Se un dipendente non ha raggiunto la fine del periodo di prova e non è in grado di svolgere adeguatamente il proprio ruolo, può essere licenziato con preavviso ma senza indennità di fine rapporto.

 

Risoluzione mediante mutuo accordo

 

Il licenziamento consensuale prevede l’indennità di fine rapporto. Offrire un’indennità aggiuntiva per il consenso aiuta a evitare complicazioni legali.

 

Licenziamento per comportamento vietato di un dipendente

 

Il licenziamento immediato senza indennità è consentito per reati gravi quali: abbandono delle funzioni, interferenza lavorativa esterna, condanna penale e altri.

Motivi legittimi per il licenziamento su iniziativa del datore di lavoro richiedono ancora la liquidazione, il preavviso o una mensilità sostitutiva.

 

Cambiamenti nelle circostanze aziendali

 

Se un’azienda ha bisogno di ridimensionarsi, è consentito il licenziamento dopo aver valutato eventuali adeguamenti o trasferimenti di ruolo . In questi casi, il coinvolgimento di un consiglio locale del lavoro può aiutare a ridurre le possibilità di controversie.

Severance e preavviso sono obbligatori per le cessazioni economiche.

In caso di cessazione del rapporto di malattia è necessario un sussidio per le cure mediche.

 

Licenziamenti di massa

 

La pre-approvazione da parte dell’ufficio del lavoro è essenziale prima che un’azienda proceda con licenziamenti di massa. Se un’azienda è in grado di riassumere entro 6 mesi, deve offrire la priorità ai dipendenti precedentemente ridotti .

 

Cessazione avviata dal dipendente

 

Sono richieste le dimissioni formali con un preavviso di 30 giorni, ridotti a 3 giorni durante il periodo di prova.

In Cina i contratti part-time sono a volontà , il che significa che nessuna delle parti richiede alcun preavviso.

 

La scadenza dei contratti a tempo determinato

 

I contratti a tempo determinato terminano automaticamente alla scadenza del periodo stabilito. In questo caso, l’assenza di rinnovo implica il pagamento dell’indennità ai dipendenti.

Tuttavia, dopo la scadenza di un contratto a tempo determinato precedentemente rinnovato, su richiesta deve essere offerto un nuovo impiego.

 

Dipendenti tutelati

 

Categorie speciali, come i dipendenti a lungo termine, quelli in attesa di diagnosi di infortunio sul lavoro e le lavoratrici incinte o che allattano, hanno protezione contro i licenziamenti di massa .

 

TFR in Cina

 

I dipendenti licenziati hanno generalmente diritto alla buonuscita, il cui importo viene calcolato sulla base della retribuzione mensile media per anno di servizio .

 

Imponibilità del TFR

 

Gli importi dell’indennità di fine rapporto che superano 3 volte lo stipendio medio locale sono imponibili.

 

Costituzione di una persona giuridica in Cina

 

La creazione di un’entità commerciale in Cina implica l’avanzamento di un processo completo di misure di conformità. Le imprese straniere possono scegliere tra varie strutture, come Wholly Foreign-Owned Enterprises (WFOE), Joint Ventures (JV) e uffici di rappresentanza , con ciascuna struttura che ha i propri requisiti e restrizioni.

Affinché gli stranieri possano aprire un’attività in Cina, è fondamentale ottenere il visto appropriato per i lavoratori stranieri. Gli individui che esplorano opportunità di business, partecipano a fiere e conducono ricerche di mercato possono utilizzare il visto Business (M) . Per i lavoratori che intraprendono un lavoro a lungo termine è richiesto un visto di lavoro completo (Z) con permesso di soggiorno . Inoltre, sono disponibili tipi di visto specialistici per esperti stranieri o accordi di lavoro specifici.

Per costituire un’entità commerciale come una WFOE, gli investitori solitamente devono presentare uno studio di fattibilità, un contratto di locazione per gli spazi adibiti ad uffici e un piano aziendale dettagliato. Il processo prevede l’ottenimento dell’approvazione da parte di autorità come il Ministero del Commercio (MOFCOM) e l’ Amministrazione statale per la regolamentazione del mercato (SAMR).

La gestione di queste procedure richiede un’attenta considerazione delle sfumature culturali, legali e aziendali, rendendo l’assistenza professionale preziosa per un ingresso senza intoppi nel mercato cinese .

 

Diritto del lavoro cinese

 

Perché scegliere INS Global per facilitare la tua espansione in Cina?

 

Navigare nel complicato mondo delle leggi cinesi sul lavoro è fondamentale per le aziende che cercano di espandersi in Cina e trovare successo nel mercato cinese. Gli errori nelle pratiche delle risorse umane possono avere conseguenze significative . INS Global, un esperto affermato in soluzioni aziendali internazionali, presenta una strategia completa per un ingresso agevole nel mercato cinese.

Con quasi 20 anni di esperienza , INS Global gestisce l’intero spettro degli obblighi dei datori di lavoro, garantendo il rispetto delle complesse leggi cinesi sul lavoro e delle migliori pratiche. I nostri PEO (Professional Employer Organization) ed EOR (Employer of Record) in Cina offrono soluzioni guidate da tecnologia avanzata e supporto su misura, così puoi espanderti senza la necessità di stabilire una nuova entità locale in Cina .

Approfitta della vasta rete internazionale e delle competenze di INS Global per entrare con successo nel mercato globale.

Connettiti oggi stesso con gli esperti di INS Global per soluzioni rapide ed efficaci nella gestione dell’occupazione e di altri processi relativi alle risorse umane in Cina.

CONTACT US TODAY

Contact Us Today

Related Posts

Agendo come datore di lavoro legale per le aziende del Regno Unito, un EOR gestisce tutti i compiti legati all'occupazione, garantendo il rispetto delle leggi e dei regolamenti locali
La conformità globale dei salari richiede conoscenze specialistiche, risorse e le giuste partnership, ma con il giusto supporto è possibile espandersi senza paura.
Saper come assumere il giusto team dirigente è fondamentale per un successo organizzativo. Dall'identificare i bisogni alla valutazione dei candidati ad assicurarsi un onboarding senza problemi, ogni step conta

DOWNLOAD THE INS Expansion Insights

DOWNLOAD THE PDF