Coma pagare facilmente i contractor in Italia nel 2024

Come pagare facilmente i contractor in Italia nel 2024

Come pagare facilmente i contractor in Italia nel 2024

Giugno 19, 2023

SHARE

Facebook
Linkedin
Twitter
Picture of INS Global

Author

Date

Picture of INS Global

Author

Date

Share On :

window.onload = function() { var current_URL = window.location.href; document.getElementById("fb-social-share").onclick = function() { window.open(`https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u+${current_URL}`); }; document.getElementById("tw-social-share").onclick = function() { window.open(`http://www.twitter.com/share?url=+${current_URL}`); }; document.getElementById("in-social-share").onclick = function() { window.open(`https://linkedin.com/shareArticle?url=+${current_URL}`); }; };

Key Takeaways

  1. Gli independent contractor in Italia sono lavoratori che svolgono compiti per altri senza essere sotto il loro totale controllo
  2. I contractor gestiscono le proprie imposte e la previdenza sociale, sia come liberi professionisti o ditte individuali. I clienti pagano i contractor in Italia non come dipendenti ma per servizi specifici
  3. Le aziende terze possono aiutare ad alleviare i problemi di classificazione errata e questioni di conformità che avvengono con i contractor
Summary

Forse desideri espandere i tuoi servizi in Italia o sfruttare la grande gig economy del paese , ma non sei sicuro di come pagare in modo sicuro gli appaltatori in Italia . Con un tasso di disoccupazione relativamente elevato e una popolazione giovanile mobile, l’Italia ha molto da offrire in termini di lavoratori indipendenti con competenze.

Tuttavia, evitare problemi quando è necessario assumere e pagare appaltatori in Italia può essere difficile. Tuttavia, INS Global ti fornisce le informazioni chiave di cui hai bisogno per lavorare con gli appaltatori e utilizzare il metodo di pagamento corretto in base a tutte le normative pertinenti in materia di lavoro e impiego. In questo modo non cadi nelle solite trappole relative alla tipologia dei lavoratori e alle responsabilità del datore di lavoro.

 

Quali sono le differenze tra dipendenti e collaboratori indipendenti in Italia?

 

La fonte primaria per la normativa italiana sul lavoro, il Codice Civile italiano. Il codice definisce libero professionista come un lavoratore che esegue specifici progetti di lavoro per un’azienda o un altro individuo senza essere soggetto al loro controllo. Ciò significa che quando arriva il momento di pagare gli appaltatori in Italia, ci sono processi specifici che l’appaltatore deve seguire.

Invece di lavorare con un contratto di lavoro, gli appaltatori lavorano con un contratto di lavoro. Questo documento afferma che accettano di svolgere compiti specifici gestendo al contempo i propri orari, modalità di lavoro e tariffe. Gli appaltatori non fanno quindi parte della struttura gestionale del cliente come i dipendenti.

 

Leggi sul lavoro in Italia e come si relazionano con gli appaltatori

 

I benefici e i diritti dei lavoratori in Italia si riferiscono agli appaltatori a seconda di come questi interagiscono con i clienti. Gli appaltatori in Italia possono generalmente lavorare in due modi, sia come liberi professionisti (ditta individuales) che come imprenditori individuali (impresa individuales).

 

Imprese individuali in Italia

 

L’impresa individuale in Italia dà a un individuo la più piccola struttura aziendale disponibile, insieme a tutte le responsabilità di responsabilità. Si tratta di aziende registrate presso tutte le autorità competenti e i pagamenti delle tasse vengono effettuati come azienda.

 

Liberi professionisti in Italia

 

I liberi professionisti non si registrano come società, ma devono comunque registrarsi presso l’autorità professionale competente, se esistente (ad esempio parrucchieri, insegnanti, ecc.). Dovranno inoltre richiedere la partita IVA attraverso l’apposito canale.

Una volta che il libero professionista ha scelto il proprio metodo di fare impresa ed effettua i pagamenti fiscali e previdenziali secondo gli obblighi appropriati, gli vengono forniti molti degli stessi diritti e tutele dei dipendenti. In questo caso, però, sono garantiti direttamente dallo Stato.

 

Come gestire le tasse e altri costi del personale quando si pagano gli appaltatori in Italia

 

Al di là del modo in cui gli appaltatori svolgono il proprio lavoro, la differenza principale tra dipendenti e appaltatori in Italia è che un’azienda non gestisce tasse o contributi previdenziali per l’appaltatore.

Invece, l’azienda cliente pagherà agli appaltatori in Italia l’intero importo concordato secondo una data di scadenza designata. L’appaltatore gestisce poi le proprie imposte sul reddito personale (basate sulla stessa scala progressiva a livello statale, regionale e comunale). Gli imprenditori individuali pagano le tasse solo sugli utili aziendali.

Gli imprenditori, al momento della richiesta di partita IVA, possono optare per l’aliquota forfettaria se ritengono che il loro reddito sarà inferiore a 85.000 euro annui. Questa aliquota forfettaria è molto inferiore alle aliquote fiscali standard per i primi anni di attività.

Gli appaltatori in Italia possono anche richiedere crediti d’imposta sui redditi da lavoro inferiori a € 50.000.

Per quanto riguarda la previdenza sociale, le imprese individuali presentano la documentazione fiscale e versano i contributi direttamente all’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale ) . I liberi professionisti denunciano i pagamenti e versano i contributi integrativi previdenziali al proprio ordine professionale o in caso contrario all’INPS. Questi generalmente dipendono dall’importo del reddito realizzato da un appaltatore.

In questo modo, gli appaltatori possono beneficiare degli stessi pagamenti standard delle ferie dei dipendenti. Avranno inoltre diritto ai benefici pensionistici e di invalidità.

 

 

Quali sono i rischi di errata classificazione degli appaltatori in Italia?

 

Le aziende corrono il rischio di classificare erroneamente gli appaltatori quando trattano o pagano gli appaltatori in Italia come dipendenti (ad esempio richiedendo loro di lavorare secondo un determinato orario, pagandoli su base mensile fissa, ecc.).

Se si scopre che una società classifica erroneamente un appaltatore in Italia in questo modo, verrà indagata e soggetta a sanzioni. Tali sanzioni possono includere multe, pagamenti arretrati di tasse e contributi previdenziali, limitazioni su determinate attività lavorative in futuro e possibili accuse penali.

In generale, l’impresa sarà tenuta a riconoscere formalmente l’appaltatore come dipendente. Ciò significa che hanno diritto a tutti i compensi e benefici che avrebbero dovuto ricevere durante il contratto di lavoro.

Tali sanzioni possono anche ostacolare l’attività professionale di un appaltatore o comportare una perdita della reputazione professionale.

 

Come posso convertire un lavoratore autonomo in un dipendente in Italia?

 

Quando un appaltatore dimostra di essere una risorsa positiva, potresti voler mantenerlo come dipendente. Potresti anche voler evitare i costi elevati necessari per pagare gli appaltatori in Italia per un progetto con finalità aperte. In questo caso, devi essere in grado di aiutarli con successo nella transizione da appaltatore a dipendente.

Dovrai convincerli dei vantaggi di rinunciare alla flessibilità che deriva dal freelance e alle tariffe orarie generalmente più elevate che le aziende pagano agli appaltatori in Italia.

Puoi farlo evidenziando i vantaggi, le tutele e la sicurezza a lungo termine di un contratto di lavoro.

Nelle circostanze in cui l’appaltatore lavora a livello internazionale, ciò può significare disporre delle strutture necessarie nel proprio paese d’origine per pagarlo in modo coerente e conforme.

Un partner di servizi EOR (Employer of Record) è una società terza che può assumere e pagare professionisti per tuo conto. Ciò ti consente di lavorare con nuovi dipendenti in paesi o regioni in cui attualmente non disponi di un’organizzazione aziendale. Ciò include l’organizzazione di tutte le funzioni HR, come le procedure per i visti (per i lavoratori stranieri) e l’integrazione dei dipendenti locali in un sistema di gestione delle retribuzioni.

Un EOR può anche fornire le competenze e le conoscenze legali necessarie per affrontare con successo le procedure di conversione di un lavoratore indipendente in un dipendente in Italia.

 

Quattro potenziali modi per pagare gli appaltatori in Italia

 

1. Depositi diretti

Anche se i depositi diretti vengono spesso utilizzati per pagare i lavoratori, puoi utilizzarli per pagare i contratti una volta o frequentemente in base al contratto di lavoro e al programma di pagamento.

Nel fare ciò, fai attenzione a mantenere i pagamenti dell’appaltatore separati dagli altri pagamenti forniti ai dipendenti regolari. Inoltre, ricorda di non detrarre come faresti con i dipendenti.

 

2. Controlli

 

La maggior parte degli appaltatori preferiva gli assegni come opzione di pagamento, ma ora sono molto meno comuni. I controlli sono meno affidabili a causa della loro relativa scarsità e del potenziale rischio di rimbalzo. Richiedono più tempo per essere completati, sono più soggetti a perdite e sono più lenti dei pagamenti elettronici.

 

3. PayPal o altri sistemi di pagamento online

 

Con un numero crescente di aziende e organizzazioni che accettano solo pagamenti elettronici online e commissioni elevate, PayPal ha registrato nel tempo un significativo calo di popolarità. Tuttavia, questi sistemi di pagamento online continuano a rappresentare un modo semplice e veloce per pagare gli appaltatori indipendenti in tutto il mondo. 

 

4. Servizi di buste paga garantiti

 

I partner per la gestione delle retribuzioni, le società ombrello e i servizi di terze parti sono progettati specificamente per pagare gli appaltatori indipendenti e altri lavoratori autonomi in tempo e nel rispetto della legge.

Un’organizzazione professionale dei datori di lavoro (PEO) in Italia può gestire le risorse umane nel paese per i tuoi dipendenti o pagare gli appaltatori in Italia per tuo conto.

Allo stesso tempo, un datore di lavoro registrato (EOR) in Italia può assumere dipendenti o appaltatori per tuo conto. I fornitori di servizi Employer of Record diventano il tuo datore di lavoro legale, permettendoti quindi di assumere senza un’entità locale o di fornire vantaggi aggiuntivi senza responsabilità aggiuntive quando desideri pagare appaltatori in Italia.

Entrambi questi servizi ti offrono maggiore flessibilità nei nuovi mercati senza ulteriori responsabilità da parte del datore di lavoro.

Questi partner per le buste paga hanno l’esperienza legale per garantire che tu paghi gli appaltatori in Italia correttamente e secondo tutta la legislazione pertinente.